Post sisma, Cas illegittimo in un caso su due tra quelli controllati

ASCOLI – È quasi terminato il lavoro per la verifica di legittimità dei Cas (contributo autonomia di sistemazione) effettuato dal Comune di Ascoli Piceno: sono state controllate circa 100 pratiche su 800 erogazioni.

Secondo quanto reso noto dal sindaco Guido Castelli, il 25% delle stesse sono state giudicate corrette ed è stato riattivato il beneficio sospeso.

Un ulteriore 25% dei richiedenti, dopo aver ricevuto la richiesta di chiarimenti e integrazione documentale, ha optato per la restituzione delle somme avendo compreso l’esatta interpretazione dell’ordinanza n. 388/2016 della Protezione Civile. Circa il 50% dei beneficiari ha invece ricevuto la nota di revoca del contributo con richiesta di restituzione dei contributi percepiti.

Leave a Response