La tappa del Giro d’Italia, domani la numero 11 Assisi-Osimo

SAN SEVERINO MARCHE – L’undicesima tappa della 101esima edizione del Giro d’Italia, la Assisi – Osimo, domani  riserverà agli appassionati dei pedali uno straordinario “passaggio” in Val Potenza per poi rendere omaggio a Michele Scarponi transitando per il paese natale del corridore marchigiano scomparso l’anno scorso. I corridori percorreranno le strade dove si allenava, le stesse già affrontate in occasione della recente Tirreno-Adriatico.

Si partirà da Assisi alle ore 13 circa e poi dall’Umbria si rientrerà nelle Marche, dopo il primo passaggio odierno, con la scalata del Passo del Cornello, otto chilometri d’asfalto con una pendenza fino al 9% per raggiungere gli 800 metri d’altitudine.

Entrati in territorio del Comune di Fiuminata, i ciclisti del Giro proseguiranno lungo la 361 “Septempedana” in direzione di Pioraco. Dal paese della carta la carovana rosa proseguirà per Castelraimondo dove sarà posizionato un traguardo volante lungo Corso Italia. A San Severino Marche il passaggio prevede un ristoro per poi proseguire dal santuario del Glorioso verso Elcito lungo la Sp.502 e da qui per il Valico di Pietra Rossa e il territorio di Cingoli. Poi si entrerà in provincia d’Ancona.

Il Comune di San Severino Marche, in particolare, sarà impegnato con gli agenti della Polizia Locale e i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri e del gruppo comunale di Protezione Civile a presidiare una trentina di intersezioni e rotatorie lungo le S.P. 361 e 502.
Il passaggio a San Severino  è previsto tra le 15,17 e le 15,29. I ciclisti entreranno nel territorio
della provincia di Macerata intorno alle 14,30 – 14,45 passando dalla località Bivio
Ercole. Saranno a Fiuminata tra le 14,45 e le 15, a Pioraco tra le 14,52 e le 15,05 poi a Castelraimondo tra le ore 15 e le 15,15, a San Severino dai cinque ai dieci minuti dopo. A Cingoli il passaggio è previsto tra le 15,49 e le 16,05.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response