Il crollo del tetto a scuola, “Il sisma non c’entra” – VIDEO

FERMO – Non avrebbe a che fare con il sisma e neanche con le infiltrazioni d’acqua ipotizzate in un primo momento il crollo del tetto di un’aula dell’istituto tecnico Montani di Fermo avvenuto lunedì mattina meno di un’ora prima che entrassero gli studenti. Secondo la relazione tecnica del dirigente del settore viabilità ed edilizia scolastica della provincia di Fermo non si sarebbero riscontrati nel tempo lesioni o cedimenti, quanto al sisma le schede Aedes dopo le scosse non avrebbero rilevato criticità.

Ma allora perché è successo? E se il cedimento ci fosse stato un’ora dopo? Secondo il presidente Della Regione Marche Luca  Ceriscioli “le scuole di Fermo sono ‘stracontrollate’, con le continue verifiche per il protrarsi delle scosse dal terremoto dal 2016”. Intanto il Comitato nazionale scuole sicure ha scritto al presidente Mattarella, e in mattinata c’è stato un presidio degli studenti con il collettivo Blocco Studentesco Fermo davanti alla scuola. In consiglio regionale invece all’interrogazione della consigliera della Lega Marzia Malaigia sulla mancanza di investimenti nelle scuole risponde l’assessore al Bilancio delle Marche Fabrizio Cesetti, presidente della provincia di Fermo dal 2009 al 2015.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response