Il nocciolo può attendere. A rischio fieno e olivo – VIDEO

Lo indicano come il nuovo “petrolio” marchigiano: il nocciolo, la cui coltivazione si vorrebbe favorire nelle aree colpite dal sisma. Eppure per le prime semine, attendere prego. L’accoppiata febbraio-marzo tra neve e pioggia hanno fatto passare i primi “sogni di gloria”.

A rischio anche il fieno e l’olivo.

Il punto con Rodolfo Santilocchi, docente di agraria alla Politecnica delle Marche.

Leave a Response