Post sisma, la prima opera di ricostruzione pubblica a Bolognola – VIDEO

BOLOGNOLA – La prima opera definitiva del post sisma 2016 è l’ex caserma dei Carabinieri forestali a Bolognola, che ospiterà gli uffici comunali ma anche appartamenti per due famiglie sfollate.

 Il taglio del nastro per uno dei comuni più piccoli e tra i tra i più duramente colpiti nel cuore dei Sibillini. L’emozione della sindaca Cristina Gentili dà la misura dell’attesa e della volontà di ripartenza. E’ stata anche una delle ultime visite da premier per Paolo Gentiloni. Non c’è bisogno per molte questioni amministrative che un cambio politico, sancito da un risultato elettorale, comporti la necessità di azzerare e ricominciare.

Aleggia anche l’ipotesi di rateizzazione in cinque anni per la busta pesante, la cui restituzione, secondo la norma attuale, dovrebbe ripartire a fine mese e in 24 mesi e un nuovo modello per la zona franca urbana per il 2019.

Dopo il momento di Bolognola c’è stata la cabina di regia a Caldarola, dove, con le ultime 35 sono state consegnate nel comune tutte le soluzioni abitative di emergenza.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response