Alluvione Senigallia: “In 4 anni solo spiccioli e la paura a ogni pioggia” – VIDEO

SENIGALLIA – Una striscia di cemento che separa il porto dalla foce del fiume Misa. Da una parte fondali di tre metri, dall’altra ghiaia visibile: vuol dire che la lingua finale del Misa che sfocia a mare non è libera. Il pensiero è uno e uno solo: il 3 maggio 2014 il fiume diventa un mostro d’acqua.

Bilancio: 3 morti, 5 mila abitazioni allagate, 180 milioni di euro di danni.

A quattro anni dall’alluvione di Senigallia resta una cosa tra tutte: la paura a ogni pioggia…

Guarda il video:

Leave a Response