Fano, fatta brillare in fondo al mare la bomba

FANO – E’ stato fatto brillare a circa due miglia al largo di Fano, dagli artificieri della Marina Militare, l’ordigno della Seconda Guerra Mondiale trovato il 13 marzo scorso vicino alla spiaggia Sassonia.

Le operazioni di brillamento hanno richiesto più tempo del previsto a causa delle condizioni del mare ma sono andate a buon fine.

L’alta fontana d’acqua alzata dall’esplosione della bomba, ha riferito il sindaco di Fano Massimo Seri, era visibile da terra.

Gli artificieri e subacquei della Marina Militare hanno prima verificato le condizioni della bomba, poi è stata esplosa la prima carica per allontanare i pesci, e infine è stato fatto brillare l’ordigno poco prima delle 11.30.

La bomba è stata fatta scoppiare sul fondo, appoggiata sulla sabbia, poiché il mare non ha consentito di portarla a mezz’acqua.

Qualche cittadino, nei piani bassi delle abitazioni, ha riferito ai cronisti di aver sentito il piccolo boato con vibrazione dei vetri.

Leave a Response