Allarme bomba, evacuate 23 mila persone a Fano. Iniziate le operazioni degli artificieri (Video)

FANO – Più di 20 mila persone sono state evacuate dal centro di Fano, dove è stato ritrovato un ordigno bellico della seconda guerra mondiale. La bomba, innescata accidentalmente durante i lavori, si trova in un cantiere dell’Aser in viale Ruggeri, sul lungomare. Evacuati l’ospedale Santa Croce e la stazione ferroviaria. Lo stop non interessa l’autostrada A14. 

Bloccati i treni. Si tratta di un ordigno inglese e teoricamente potrebbe essere a rischio esplosione per una settimana.  Gli artificieri dell’Esercito e quelli della Marina hanno iniziato alle 6 del mattino le operazioni di messa in sicurezza per far brillare l’ordigno in mare aperto. 

Dal profilo Fb del sindaco Massimo Seri. Evacuare il prima possibile le seguenti zone:
Centro storico, Zona Lido/Liscia (fino alla pista di pattinaggio), zona San Cristoforo/Poderino, Zona Vallato/ospedaletto, zona San Lazzaro/Zavarise/Stazione, Villa Uscenti/Baia Metauro, Sassonia.

Chi non può autonomamente raggiungere le zone di sicurezza può recarsi nei seguenti punti di raccolta:

Chi abita in CENTRO STORICO deve recarsi al parcheggio MALATESTA o alla CASERMA PAOLINI e da lì sarà portato alla palestra DINI SALVALAI

Chi abita in zona LIDO/LISCIA deve recarsi al parcheggio del CIMITERO URBANO e da li sarà portato alla PALESTRA TRAVE

Chi abita A SAN CRISTOFORO E PODERINO deve recarsi in PIAZZA UNITA’ D’ITALIA e da li sarà portato alla palestra NUTI

Chi abita al VALLATO E IN ZONA OSPEDALETTO deve recarsi al piazzale del DON ORIONE, al piazzale SAN PAOLO, o al parcheggio del FORO BOARIO e da li sarà portato alla palestra SANT’ORSO

Chi abita a SAN LAZZARO, ZAVARISE E STAZIONE deve recarsi al parcheggio del CENTRO COMMERCIALE DI SAN LAZZARO, allo STADIO MANCINI e al FORO BOARIO e da li sarà portato alla palestra di BELLOCCHI

Chi abita in VILLA USCENTI E BAIA METAURO deve recarsi al parcheggio dell’ALBERGO METAURO CECCHINI e da li sarà portato alla palestra del PONTE METAURO

Chi abita in SASSONIA deve recarsi al PARCHEGGIO VANVITELLI o nei pressi dell’ASILO MANFRINI e da lì sarà portato alla PALESTRA DI CUCCURANO.

Chi dispone di un mezzo di trasporto proprio, può raggiungere direttamente le zone di sicurezza sopra indicate (DINI SALVALAI; PALESTRA TRAVE; PALESTRA NUTI; PALESTRA SANT’ORSO; PALESTRA BELLOCCHI; PALESTRA PONTE METAURO; PALESTRA CUCCURANO).
Chi dispone di un appoggio temporaneo (parenti, amici…) che vivono al di fuori dei quartieri a rischio è pregato di non affollare i centri di accoglienza.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response