Tirreno-Adriatico da Numana a Fano con l’emozione del ricordo di Scarponi. (VIDEO)

NUMANA – La Tirreno-Adriatico si avvia al suo ultimo atto. Da Numana e con arrivo a Fano, ecco la penultima tappa della 53esima edizione della Corsa dei due Mari.

Ancora Marche protagoniste dunque con la Riviera del Conero, l’entroterra della provincia di Ancona e poi la litoranea pesarese. Tappa adatta a velocisti, ultime chance per i corridori in lizza per il titolo.
La partenza in piazza Miramare è stata però contraddistinta dall’emozione forte per la giorata di domenica, coincisa con l’arrivo a Filottrano, nella Filottrano di Michele Scarponi.

Pomeriggio in cui ha provato a dare il tutto per tutto Dario Cataldo dell’Astana, ma nel quale anche Vincenzo Nibali è rimasto sorpreso del tributo che non solo la patria dell’Aquila di Cantalupo, addobbata di gialloblu con palloncini, striscioni e tifo, ma tutto il mondo del ciclismo ha dedicato a Scarponi. Presenti anche la moglie Anna coi due figli a premiare il vincitore di ieri Yates.

Marcel Kittel (Katusha-Alpecin) ha colto il secondo successo in questa edizione della Tirreno-Adriatico NamedSport. Nella volata di Fano il tedesco ha battuto il Campione del Mondo Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), intralciato anche da una caduta che ha messo fuori dai giochi Fernando Gaviria (Quick Step Floors) quando mancavano 7,5 km al traguardo. Michal Kwiatkowski (Team Sky) conserva la Maglia Azzurra alla vigilia dell’ultima tappa, la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto, con un margine di tre secondi su Damiano Caruso (BMC Racing Team) e ventitre su Mikel Landa (Movistar Team).

Domani l’ultima tappa, la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto (10 km). Il primo corridore, Liam Bertazzo (Wilier Triestina – Selle Italia), partirà alle ore 13.15. L’ultimo sarà la Maglia Azzurra Michał Kwiatkowski (Team Sky) che partirà alle 15.48.

Leave a Response