Bocciato il ministro Minniti, eletto il grillino espulso: le Marche caso nazionale (Video)

Bocciato il ministro Minniti, eletto Cecconi, fuori dal Movimento 5 Stelle per il caso dei mancati rimborsi.

Le Marche caso nazionale dopo che nel collegio uninominale di Pesaro non è stato eletto il ministro Pd Marco Minniti, mentre ha vinto Andrea Cecconi, parlamentare grillino che ha annunciato le dimissioni dopo il caso dei mancati rimborsi al Movimento, come da inchiesta delle Iene.

Una strada tutta in salita se Cecconi, eletto, dovrà dimettersi e vedere accettate le sue dimissioni dal parlamento, per poi tornare a nuove elezioni nel solo collegio di Pesaro.

L’intervento di Patrizia Terzoni (M5S) nella diretta di “Buongiorno Marche”, speciale elezioni:

Per il resto le Politiche consegnano la regione ai candidati grillini negli uninomimali, con la sola eccezione di Tullio Patassini, Lega, eletto nel Collegio di Macerata.

La video intervista a Linda Cittadini:

Da segnalare (Senato, Collegio di Ancona) il testa tra Mauro Coltorti (M5S), indicato da Luigi Di Maio come potenziale ministro alle Infrastrutture, e Giuliano Pazzaglini, sindaco di Visso, candidato con il partito di Matteo Salvini. Il primo in vantaggio per un pugno di voti, qualche centinaio, su un totale di quasi 100 mila.

Leave a Response