Alla BIT il viaggio delle Marche nella bellezza. Risorgimarche fa bis (VIDEO). Due giorni in diretta su èTv

MILANO – Sono stati i tre grandi marchigiani- Rossini, Leopardi e Raffaello i primi ciceroni del Viaggio nella Bellezza delle Marche, iniziato oggi alla BIT alla Fiera Milano City.

Comincia dal 2018, infatti, con il 150° della morte di Gioachino Rossini un triennio di celebrazioni che vogliono comunicare le Marche internazionali della Cultura , quando diventeranno un palcoscenico a cielo aperto tra mostre, eventi, spettacoli che celebrano i suoi figli più illustri : Rossini, Leopardi nel 2019 e Raffaello nel 2020. L’assessore regionale al Turismo Cultura. Moreno Pieroni ha voluto rimarcare che le Marche si presentano alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano consapevoli della validità dell’offerta turistica e della forza del proprio sistema regionale, confermando un crescente appeal. Accanto alla tradizionale offerta del mare, il territorio consente una scelta ricca e multiforme di turismi. Un viaggio nelle Marche, breve o lungo che sia, sarà una scoperta continua.

E’Tv Marche seguirà la serie di eventi di presentazione della Regione alla BIT con due dirette nella giornata di domani, lunedì 12 febbraio. La prima dalle 11 alle 13.30, la seconda dalle 14.30 alle 16.30 sul canale 12 di èTv, in streaming sul nostro sito www.etvmarche.it e live anche sul profilo facebook di ètv.

Neri Marcorè ha invece annunciato la seconda edizione di Risorgimarche:

Intanto sono usciti i dati auditel di Sanremo e gli spot delle Marche nelle cinque serate del festival sono stati visti complessivamente da 50 milioni e 685 mila spettatori. Gli eventi e le celebrazioni di cui i sindaci di Pesaro, di Recanati e di Urbino hanno illustrato i progetti saranno un volano per far conoscere le eccellenze del territorio, offrendo uno straordinario patrimonio culturale diffuso nel segno di Lorenzo Lotto, Federico II Hohenstaufen, Leonardo e Dante Alighiieri. Il territorio sarà il miglior testimonial di se stesso, attraverso la voce narrante di Giancarlo Giannini, per portare a scoprire il bello inusitato delle Marche. “Un’opportunità straordinaria quella degli anniversari- secondo Nardo Filippetti di Eden Viaggi, tra i più importanti Tour Operator italiani- che permetterà di diffondere un’idea delle Marche belle tutto l’anno , sulla scia di una tendenza in cui l’Italia continua ad essere al primo posto nel desiderio di vacanza. L’importane è riuscire a fare sistema per non disperdere energie e comunicazione inefficace e mi sembra che la Regione abbia imboccato per questo obiettivo la strada giusta.”

Nel 2018 cadrà il 150° anniversario della morte del compositore pesarese Gioachino Rossini – il più famoso musicista pop, come lo ha definito il sindaco di Pesaro, – un Rossini proiettato verso il mondo e aperto alle contaminazioni di Patty Smith, di Elio e le storie tese e di Zaf Avidan oltre che ambasciatore dell’alta cucina ; nel 2019 verranno festeggiati i 200 anni dell’Infinito, il più amato idillio del poeta recanatese Giacomo Leopardi, mentre il 2020 vedrà le celebrazioni del 500° anno dalla morte dell’artista urbinate Raffaello Sanzio.

Nel prosieguo della mattinata il lancio anche di Macerata Capitale della Cultura italiana 2020 che (sta attendendo l’esito della proclamazione , il 16 febbraio) e rientrata nella lista delle dieci città finaliste. Come ha spiegato il sindaco di Macerata si presenta con un progetto ambizioso che si chiama Macerata – ESTRO VERSA basando su un gioco di parole la sintesi del progetto , proiettata verso l’EST con la figura di Matteo Ricci, valorizzando il suo ESTRO con la proposta culturale che culmina nella stagione dello Sferisterio e VERSA , libera interpretazione di reverso latino nel senso del capovolgimento in positivo, del cambiamento dopo i brutti colpi subiti.

Il 2018 inizia quindi nel segno di Rossini e prosegue con i grandi eventi del ciclo Mostrare le Marche. “Le Marche sono una regione in mostra per tutto il 2018”, si potrebbe riassumere così il progetto espositivo regionale che in tutto l’anno porterà nei luoghi più affascinanti delle Marche diverse iniziative d’arte, un percorso imperdibile ed un vero e proprio tour alla ricerca della bellezza, nato con l’intento di far conoscere l’immenso patrimonio artistico del territorio e promuovere la riscoperta di grandi artisti che, con le loro opere, hanno reso particolarmente ricca l’offerta culturale della regione. Le iniziative sono molteplici: a partire dalla mostra di Ascoli Piceno, “Cola dell’Amatrice pittore eccentrico tra Pinturicchio e Raffaello”, per proseguire con“Il Quattrocento a Fermo. Tradizione e Avanguardia, da Nicola di Ulisse ai Crivelli” a Fermo e “Milleduecento. Civiltà figurativa fra Marche e Umbria al tramonto del Romanico” a Matelica. Senza dimenticare le mostre già in corso, “L’arte che salva. Immagini della predicazione tra quattrocento e settecento. Crivelli, Lotto, Guercino” al Museo Antico-Tesoro di Loreto (AN) fino all’8 di aprile 2018 e “Capriccio e Natura. Arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Percorsi di rinascita” a Palazzo Buonaccorsi di Macerata fino al 13 maggio 2018. Grande attesa soprattutto per la grande mostra-evento dedicata a Lorenzo Lotto prevista nell’autunno 2018, un’iniziativa di respiro internazionale che dimostra, ancora una volta, la capacità della Regione Marche di produrre cultura.

Leave a Response