Liste d’attesa, vedova Urbani, ospedali: il punto con Ceriscioli (Video)

ANCONA – Far entrare i privati nelle strutture pubbliche in modo da fare lavorare più a lungo le macchine e quindi ridurre le liste d’attesa, evitando la fuga dei marchigiani in altre regioni per potersi curare. E’ la sperimentazione annunciata dal governatore Luca Ceriscioli per la diagnostica.

Poi il caso aperto dalla vedova di Carlo Urbani, Giuliana Chiorrini che in una lettera aperta aveva detto: “Togliete il nome dall’ospedale di Jesi, servizi a rischio”. La risposta: “Nuovi medici in arrivo”.

Passato, presente e futuro della sanità marchigiana in una conferenza stampa.

Guarda il video:

Leave a Response