Bimbo morto in casa, il padre interrogato in caserma

CUPRAMONTANA – C’è luce accesa nel buio di una lunga notte nella stanza della Caserma dei Carabinieri di Cupramontana, dove in queste ore viene interrogato un uomo di 24 anni, padre di un bimbo di 5 anni, morto in casa poche ore fa.

La tragedia è avvenuta nella tarda serata, in un appartamento a poche centinaia di metri da dove si trova la caserma dell’Arma, in via Bonanni. Il piccolo potrebbe essere stato strangolato ma sarà l’autopsia che verrà eseguita nelle prossime ore a chiarire i contorni della drammatica fine.

Potrebbe essere stato il padre, macedone, disoccupato in cura per problemi psichiatrici a uccidere il piccolo. Da capire se l’omicidio sia avvenuto all’esterno e se poi il corpicino sia stato portato in casa da dove sarebbe partita la richiesta di soccorso al 118. La mamma del bambino è stata portata in stato di choc all’ospedale da Jesi.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response