Accoltella la figlia dopo un litigio: arrestata una donna. Grave la minore.

FABRIANO – “Venite, mia figlia si è fatta male. C’è stato un incidente domestico”. E’ suonata così la richiesta al 118 di donna di 45 anni di Fabriano che gridava in piena notte chiamando i soccorsi. All’arrivo dei sanitari la figlia 17 enne della donna perdeva copiosamente sangue dalla pancia.

Il risvolto: la madre ha accoltellato la figlia

Ai sanitari prima e ai carabinieri di Fabriano intervenuti sul posto, quella ricostruzione non ha convinto fino a quando si è ricostruito il quadro: la donna ha accoltellato la figlia al culmine di una lite per futili motivi. La ragazza si trova ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Fabriano, con gravi lesioni agli organi interni.

“Voglio stare fuori con gli amici”, poi l’aggressione

Secondo quanto è stato possibile ricostruire la ragazza avrebbe chiesto di poter avere più libertà alla madre e di potersi fermare fino a tarda notte in compagnia degli amici. Una richiesta che ha scatenato l’ira della donna che, mentre si trovava in cucina, si è girata di scatto sferrando una coltellata alla minore. La lama di ceramica ha perforato i vestiti della ragazza, ferendola all’addome.

La madre è stata arrestata, la minore se la caverà

Per la madre è scattato l’arresto per lesioni gravi ed è stato disposto il trasferimento in carcere a Villa Fastiggi, a Pesaro. Attualmente si trova sotto choc e ai militari non è stata in grado di dare spiegazioni del gesto. La minore invece fortunatamente se la caverà: le lesioni, seppure gravi, non avrebbero intaccato organi vitali.

Dietro l’aggressione solitudine e disagio

Dietro la vicenda un quadro famigliare di disagio: la donna, madre di tre figli, di cui due minori, vive sola, dopo la separazione con l’ex marito. Il caso è seguito dai Servizi sociali del comune fabrianese.

Leave a Response