“Ciao, Patrizia”: il cordoglio per la scomparsa dell’ex presidente Casagrande (Video)

ANCONA – “Ciao, Patrizia”, è un fiume di messaggi quello che si sta riversando sui social per la scomparsa di Patrizia Casagrande, l’ex presidente della Provincia di Ancona spentasi a 66 anni dopo aver lottato contro un male che combatteva da lungo tempo.

Nata e residente a Senigallia, Patrizia Casagrande, del Partito Democratico, era entrata nel consiglio comunale dorico e poi, dal 1998, nella giunta provinciale. Di cui è divenuta presidente nel 2007, per restarlo fino al 2014 anche in veste di commissario. Era stata anche presidente di Upi Marche. Si è battuta a lungo per i diritti delle donne.

Guarda il video:

Le reazioni

“Noi componenti della giunta provinciale di Patrizia ricordiamo la grande donna, politica concreta generosa e sensibile. La sua perdita ci priva di un’amica capace e piena di umanità. Siamo vicini a Furio e ai familiari”, scrivono gli ex assessori Eliana Maiolini, Carla Virili, Giancarlo Sagramola, Marcello Mariani, Antonio Gitto, Carlo Maria Pesaresi.

“E’ venuta a mancare una persona di grande spessore, protagonista importante, capace e appassionata della vita politica e amministrativa del nostro territorio”. Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, che prosegue: “In questo triste momento esprimo a nome mio personale e della giunta le più sentite condoglianze al marito Furio, al figlio Alessandro e alle loro famiglie”.

“Perdiamo una grande presidente della Provincia. Ci mancherà davvero tanto”, commenta la senatrice Silvana Amati.

“Grande perdita per la comunità – commenta l’altra senatrice Pd Camilla Fabbri –  era un punto di riferimento importantissimo. Il mio abbraccio più forte alla famiglia di Patrizia. Per noi tutti è un giorno di immensa tristezza, Patrizia ci mancherà tantissimo”.

«Ricordiamo – si legge in un nota dell’Anci regionale  l’eccellente amministratrice che ha sempre considerato imprescindibile la collaborazione tra gli Enti locali per la valorizzazione dei territori e delle popolazioni amministrate – affermano il presidente Maurizio Mangialardi e il direttore Marcello Bedeschi -. Ricordiamo le qualità morali e umane che ne hanno ispirato l’azione e i principi di solidarietà per i quali si è battuta. Una grande donna marchigiana che dovrà essere presa ad esempio anche per il futuro».

Anche il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli si unisce al cordoglio: «Donna delle istituzioni”.

I funerali si terranno giovedì 14 dicembre, alle 9, nella chiesa del Portone, a Senigallia.

Leave a Response