L’economia che non riparte: quadro “preoccupante” ad Ancona. (Video)

ANCONA – Il PIL cresce in Italia dell’un per cento, idem nelle Marche. La Provincia di Ancona invece vede crescere il suo valore aggiunto soltanto dello 0,9%. Quindi se già la Regione è una tra le meno dinamiche, figuriamoci il territorio dorico.

La fotografia scattata nella Giornata dell’Economia della Camera di Commercio del capoluogo è ingrigita dai numeri e dalle analisi statistiche. Giù tutti gli indicatori: fiducia delle imprese, digitalizzazione, cassa integrazione, export, attrattività turistica degli stranieri e credito. Il dato positivo? La provincia di Ancona è quarta in Italia per start up. Come reagire? Progetto alternanza scuola-lavoro, aiuto alle imprese a internazionalizzarsi; creazione di un Pid (punto per l’impresa digitale) che affianchi anche le piccole imprese e una Camera di commercio unica.

Leave a Response