Sisma, più di 3 mila posti di lavoro in frantumi

A causa del terremoto le Marche hanno perso in un anno 3.200 posti di lavoro nel settore agricolo, con un calo del 24% degli occupati negli ultimi tre mesi del 2016.

E’ quanto emerge da un’analisti della Coldiretti regionale, elaborata su dati Istat.

Il terremoto ha colpito infatti un territorio a prevalente economia agricola, con 15.300 aziende e stalle nei comuni del cratere e 175 mila ettari di terreni agricoli coltivati.

Il caldo delle vendite è stato pari al 90%.

Leave a Response