Referendum. Seggi aperti dalle 7 alle 23. Alle 19 affluenza al 60%

ANCONA – È il giorno del Referendum Costituzionale. I seggi si sono regolarmente aperti alle ore 7 per chiudersi alle 23.

Si vota per le “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione”.

Nelle Marche si attesta al 60% l’affluenza alle 19, dopo il 20,22% delle 12. Affluenza più alta in provincia di Pesaro-Urbino, dove ha votato il 63%. Ad Ancona il 60%, ad Ascoli Piceno il 57%, a Fermo il 59%, a Macerata il 57%. Buona affluenza nelle zone terremotate delle Marche, dove i seggi (spesso accorpati) sono stati allestiti in sedi alternative, dalle tensostrutture alle palestre. Rallentamenti a Visso, che per il referendum raccoglie anche le sezioni elettorali di Ussita e Castelsantagelo sul Nera.

Anche se molti residenti hanno scelto di votare nelle zone in cui sono sfollati, l’affluenza alle urne per il referendum sulla riforma costituzionale è buona nelle zone terremotate delle Marche, dove i seggi (spesso accorpati) sono stati allestiti in sedi alternative, dalle tensostrutture alle palestre.  Rallentamenti a Visso, che per il referendum raccoglie anche le sezioni elettorali di Ussita e Castelsantagelo sul Nera.

Leave a Response