Renzi nelle Marche. “La ricostruzione è anche del futuro”. Il premier in esclusiva ai microfoni di èTv Marche (Video)

MACERATA – “Non sarà solo una ricostruzione di mura e di abitazioni, ma anche per il futuro di questa regione”.  Lo ha detto il premier Matteo Renzi in un incontro con i sindaci dei Comuni colpiti dal terremoto a Macerata.

Renzi ha soprattutto cercato di rassicurarli sulla gestione dell’emergenza e sulla ricostruzione. Per le scuole, il premier ha invitato i sindaci a confidare in senso assoluto sulla soluzione di tutti i problemi perché i finanziamenti, ha ribadito, ci sono. Entro 15 giorni saranno emanati nuove ordinanze e provvedimenti.

“A poco piu’ di un mese fra i sindaci delle Marche e Matteo Renzi di nuovo un incontro alla presenza allargata di chi si e’ aggiunto con l’evento del 30 ottobre. E’ stata l’occasione per i sindaci di avere una risposta diretta dal primo ministro e di porre quelle che sono le questioni più importanti del momento. Una su tutte la verifica e la certificazione del danno che, con il meccanismo delle schede Aedes, non può procedere con tempi e ritmi compatibili con i bisogni dei cittadini. L’impegno del premier e’ di modificare insieme a noi al commissario straordinario e alla protezione civile gli strumenti in modo da accelerare di molto la certificazione e permettere una ripartenza  rapida della ricostruzione alla luce dell’ordinanza gia pubblicata del commissario Errani che spiega a quei cittadini che hanno case non agibili con danni lievi come ripartire”. Lo ha dichiarato oggi pomeriggio il presidente Ceriscioli a conclusione dell’incontro Insieme  per la ricostruzione che il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha avuto  al Teatro Don Bosco di Macerata con i rappresentanti delle amministrazioni colpite dal sisma”

Successivamente il Premier si è spostato al PalaIndoor di Ancona dove davanti a 1500 persone ha chiuso la campagna referendaria del SI’. 

“Tutti erano per il superamento del bicameralismo, se qualcuno ha cambiato idea è perché non è coerente a sé stesso. Fatemi dire da qui grazie a Prodi che voterà Sì pur non condividendo tutto ma riconoscendo che c’è un esigenza per paese”. Così Matteo Renzi, nel comizio ad Ancona, ringrazia il fondatore dell’Ulivo che ha annunciato il voto a favore del referendum.

Leave a Response