Sisma. A dicembre arrivano i container. Ceriscioli sul cratere: “Marche regione più colpita”

ANCONA – E’ stato reso noto oggi l’elenco dei 57 Comuni che fanno parte del cratere del terremoto dopo le scosse del 26 e 30 ottobre.

Rispetto al precedente sisma, che vedeva coinvolti 36.575 abitanti, oggi la popolazione interessata è di quasi 350 mila abitanti. Il perimetro delle aree colpite è molto più ampio rispetto al primo terremoto. “Le Marche sono la regione più colpita da questo sisma – dice il Governatore Ceriscioli –. Con il decreto parte ufficialmente la ricostruzione, nel momento in cui la nostra Regione è ancora impegnata nell’assistenza di oltre 25 mila persone, ma già proiettata con l’organizzazione degli uffici e di tutte le forze in campo verso la seconda fase”. Entro dicembre, fa sapere la Protezione civile, la prima fornitura permetterà di assistere oltre 2.000 persone nei campi che verranno attrezzati. Sei al momento, i Comuni, che hanno chiesto i container: Norcia in Umbria, Camerino, San Ginesio, Caldarola e Palmiano nelle Marche e Amatrice nel Lazio, per una popolazione complessiva di circa 1800 persone. 

L’Università di Camerino riparte: sono stati mantenuti tutti gli appuntamenti già stabiliti con le sessioni di laurea e ora riprendono anche le lezioni nelle sedi di Camerino e Matelica. Il 21 novembre riprenderanno le attività didattiche dei corsi di laurea del Polo di Medicina Veterinaria a Matelica e il 23 novembre le lezioni della Scuola di Giurisprudenza, nella nuova sede presso la Biblioteca del Campus universitario a Camerino.

Leave a Response