Storie dal sisma, ecco la sindaca che mette i bimbi sfollati a letto -Video

MONSAMPIETRO MORICO – “Alla sera mi appoggio su una brandina vicino a loro, finché non si addormentano. Mi chiedono di restare qui. E io lo faccio”. Mette a letto i bimbi del paese, una decina, Romina Gualtieri, 42 anni, avvocato,  la sindaca di Monsampietro Morico. Il piccolo comune del Fermano conta profonde ferite dopo le scosse a ripetizione dal 24 agosto scorso. Nella mattina del 30 ottobre il salvataggio degli anziani del centro storico, “casa per casa” racconta, grazie alla collaborazione di tutti. Dalla zona rossa ha portato tutti fuori dal paese, dove ora aleggia un silenzio surreale, mentre ad ogni scossa si alzano gli occhi verso il campanile della chiesa in piazza Malugero Melo che rischia di venir giù. Alcuni cittadini sono in una struttura ricettiva sulla costa, mentre altri sono voluti restare nel punto di accoglienza allestito in comune, un locale che era una vecchia balera. I balli di un tempo ora lasciano spazio alle brandine dove dormono intere famiglia, anziani, bambini.  C’è una rinnovata vita di comunità. Piccoli regali di umanità nel dramma del terremoto. C’è Rosa, di 106 anni, che si lamenta un po’ se alla sera le luci sono troppo forti, mentre i più piccoli chiedono alla sindaca un abbraccio sotto le coperte. Sperando in una notte senza scosse. Nel video il giro nella zona rossa del paese. 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response