Bagni vietati, Legambiente: “E’ allarme depurazione” – Video

ANCONA – Le piogge copiose hanno fatto scattare nuovi divieti di balneazione: ad Ancona bagno off limits lungo tutto il litorale di Palombina ad Ancona fino alla sbocco del collettore di Monte Cardeto e al Passetto, sotto la piscina comunale. Situazione analoga a Falconara, dove il divieto di balneazione interessa tutto il litorale a sud della Raffineria API fino al confine con il Comune di Ancona. Bagni da evitare, in generale, dopo le precipitazioni, quando le vasche degli scomatori non reggono alla portata. Quella degli impianti di depurazione è una delle criticità emerse dal viaggio lungo la costa di “Goletta Verde”, l’imbarcazione della nota campagna di Legambiente che fa ha fatto tappa nelle Marche. Diversi tratti di costa risultano fortemente inquinati, alle foci dei fiumi a San Benedetto del Tronto, Grottammare, Porto San Giorgio, Potenza Picena, Portorecanati, Torrette di Ancona e Rocca Priora di Falconara. In diversi casi, dice Legambiente, dopo il monitoraggio, manca anche il cartello che indica ai bagnanti il divieto di balneazione e in genere la qualità delle acque dove si tuffano adulti e bambini.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response