Condannata per l’omicidio del marito: “Fatemi vedere le mie bimbe”

AGUGLIANO – “Fatemi vedere le mie figlie”, il disperato appello Maria Andrada condannata a 16 anni di carcere per aver ucciso il marito, Dumitru Bordea, il 2 marzo di un anno fa, nella loro casa di Agugliano.

Il 15 marzo 2014 fu arrestata dopo che la donna per giorni avevano simulato il suicidio dell’uomo. E’ stata condannata in primo grado, il 27 febbraio scorso.

Da un anno, da quando è entrata in carcere non ha più rivisto le figlie di 3 e 6 anni, affidate alla zia, la sorella del papà ucciso.

Ora la madre, dal carcere, ha chiesto, in un’istanza ai giudici minorili presentata dal suo legale, Jacopo Saccomani, di poter vedere le bambine.

Leave a Response