Vento forte e burrasca: scatta una nuova allerta

ANCONA – Dopo la neve ora scatta l’allerta vento nelle Marche, con raffiche di vento che, fino a domani, potrebbero raggiungere i 90 km orari, specie nella parte interna e meridionale della regione.

Dal Servizio agrometeo dell’Assam arriva nel frattempo uno studio sull’analisi del clima per l’anno passato. Stando ai dati riportati il 2014 è stato l’anno più piovoso dal 1976, come ha tristemente dimostrato l’alluvione di Senigallia a maggio. Mai nelle Marche era piovuto così tanto nei primi sette mesi dell’anno.

A luglio è stato raggiunto un quantitativo di pioggia pari all’80% del totale atteso per l’intero 2014 e sono state registrate precipitazioni di 1007 mm, con un incremento del 20% rispetto al valore dell’ultimo quarantennio.

Dai dati emerge inoltre che il 2014 è stato un anno record anche per le temperature, il più caldo dal 1961, con un valore medio di 14,5°C. Tutte le stagioni si sono rivelate più calde rispetto alla norma, passando dai +0,2°C della stagione estiva ai +2,3°C di quella invernale.

 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response