Suora di clausura ha mal di pancia, ma in ospedale partorisce un bimbo

SAN SEVERINO – Ha 35 anni la suora mamma di San Severino.. E’ di origini boliviane e da alcuni mesi si trova nel convento delle Sorelle Missionarie dell’Amore di Cristo, nella città settempedana. Questo l’identikit della religiosa, che sarà ora affidata alle cure di una casa famiglia dopo che, nell’ospedale di San Severino, ha partorito un bebè. Nella struttura potrà fare la mamma a tempo pieno

Nella giornata di ieri è stata dimessa e subito si è recata a trovare il suo maschietto, che si trova nel reparto di pediatria dell’ospedale di Macerata: al momento della nascita, infatti, il bambino aveva accusato problemi di natura respiratoria. La religiosa passerà qualche giorno nel convento delle Sorelle Missionarie dell’Amore di Cristo per poi trasferirsi in una casa famiglia.

Già ai medici che l’avevano presa in cura, quando domenica scorsa si era recata al pronto soccorso dell’ospedale settempedano lamentando fortissimi dolori di pancia, aveva riferito di voler tenere il piccolo. Stava male ed in condizioni di salute preoccupanti, quando è arrivata nella struttura ospedaliera di San Severino. Il bambino è venuto al mondo con un parto naturale. Nella casa famiglia dove andrà a stare tra qualche tempo la neo mamma potrà occuparsi del figlioletto a tempo pieno.

È il secondo caso nelle Marche: già nel 2011 una religiosa originaria del Congo – in quel caso però vittima di una violenza sessuale – diede alla luce una femminuccia nell’ospedale San Salvatore di Pesaro. La bambina non fu subito riconosciuta dalla neo mamma religiosa e per questa ragione fu affidata per lungo periodo di tempo ad una coppia di coniugi di Tolentino. Poi l’anno scorso una sentenza della Cassazione riaffidò la bimba alla mamma naturale: le due andarono a vivere in una casa famiglia.

Leave a Response