Tossicodipendenti al lavoro per ripulire i fiumi

ANCONA – Favorire l’inclusione sociale di soggetti tossicodipendenti, impegnandoli in lavori per la pulizia degli argini di laghi, dighe e per la manutenzione dei fossi agricoli, per evitare il dissesto idrogeologico.

E’ quanto prevede una deliberazione che destina 340 mila euro a tale progetto presentato dall’assessore regionale alle Politiche Sociali Luigi Viventi.

Un intervento che punta alla tutela ambientale nella gestione di un reticolo idrografico in tutto il territorio regionale di 20 mila chilometri da parte dei soggetti svantaggiati ai quali verrà riconosciuto un incentivo mensile di 400 euro.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response