NUMANA COL PORTO ‘INSABBIATO’. E LA STAGIONE E’ GIA’ INIZIATA

NUMANA – Ufficialmente la stagione turistica è cominciata il primo maggio. Solo chela Capitaneriadi Porto ha vietato il transito in alcune zone del porto di Numana. Tutta colpa della pericolosità dei fondali. Anche se sarebbe meglio dire per colpa dell’insabbiamento dei fondali. Ogni anno le mareggiate trascinano quantità di sabbia e materiali vari che si depositano a fondo. Per una profondità che oggi non supera il metro. E invece dovrebbe aggirarsi sui due metri e mezzo per consentire l’attracco o la circolazione a barche a motore e a vela. Il fenomeno è ormai storico e tutt’ora irrisolto, denuncia l’Associazione Operatori Porto di Numana, nonostante il Comune ela Regione Marchene sia al corrente.

Appena lo scorso 18 marzo, l’assessore Giorgi aveva garantito il reperimento dei fondi necessari per effettuare gli interventi indispensabili. Fondi che però non sono stati resi ancora disponibili al Comune. Ogni anno si spendono oltre 300 mila euro, di cui 50 mila per l’analisi delle sabbie.

L’insabbiamento dei fondali incide anche sui numeri. Su un totale di 800 posti disponibili, già 200 imbarcazioni evitano di entrare in porto.

Leave a Response