“SE PARLI TI AMMAZZO”, TENTATA RAPINA A BRECCE BIANCHE DI ANCONA

ANCONA – Le mani strette attorno al collo e minacce del tenore “Se parli ti ammazzo” segnano i momenti di terrore vissuti da una donna, in mattinata, a Brecce Bianche. La sessantenne, residente nello stesso quartiere anconetano, aveva tentato di fermare Alexandru Mihai Raduc che stava provando a rubarle l’auto parcheggiata sotto casa. Il ventenne di origini romene, da tempo residente nel capoluogo, già noto alle forze dell’ordine per numerosi reati, stava cercando di forzare la portiera dell’utilitaria quando la proprietaria si è accorta. Da lì l’aggressione, anche fisica e minacce. Il giovane è poi scappato, non riuscendo a portar via la vettura. Poi la denuncia da parte della donna ai Carabinieri della Stazione di Brecce Bianche che hanno rintracciato il ventenne, già sorvegliato speciale, accompagnato presso le camere di sicurezza dell’Arma, in attesa della convalida dell’arresto.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response