IL BUSINESS DEI FARMACI ANTI TUMORALI

ANCONA – Quasi un milione di euro di farmaci rubati in due mesi. Oramai il furto di medicinali anti tumorali nella farmacia dell’ex Crass di Ancona sta diventando il bottino più richiesto dai malviventi. Il colpo, l’ennesimo, la notte scorsa, dopo quello del 19 dicembre, fruttato circa 500 mila euro. Anche in questo caso sono stati rubati medicinali per malattie oncologiche, artrite reumatoide e sclerosi. Farmaci per cui una sola boccettina può costare alcune migliaia di euro.

Anche in questo caso i banditi sono entrati forzando una porta d’ingresso. Poi hanno raggiunto i frigoriferi in cui sono custoditi i medicinali e hanno portato via l’occorrente.

Un furto su commissione, messo a segno anche in altre farmacie ospedaliere d’Italia. Un nuovo business insomma dietro cui stanno lavorando i carabinieri del Nas di Ancona che vedrebbe il traffico di medicinali molto costosi come nuovo canale verso l’Est Europa.

A far riflettere il fatto che a distanza di qualche mese dal primo raid ladresco non siano state prese contro misure adeguate. Nessuna telecamera ancora risulta istallata all’ingresso dello stabile. Così come fa pensare il fatto che i farmaci rubati fossero arrivati solo da qualche giorno. Evidentemente chi ha colpito sapeva bene che cosa trovare. Sul fatto la direzione dell’Area Vasta 2 ha disposto un’indagine interna.

Leave a Response