8 MARZO “FESTA” SOGNANDO UN LAVORO

ANCONA – “Sono 3.157 le donne licenziate e iscritte nelle liste di mobilità nelle Marche nel 2013 che porta a 45 mila il numero delle donne marchigiane disoccupate e inutilmente in cerca di un lavoro”. Così Daniela Barbaresi, Cristiana Ilari e Claudia Mazzuchelli, delle segreterie regionali Cgil, Cisl, Uil, che l’8 marzo parlano di “nuovo drammatico record per la disoccupazione femminile, salita al 14,6%: il valore più alto raggiunto nelle Marche e peggiore della medio nazionale.

Leave a Response