MESOTELIOMA, DIECI CASI ALL’ANNO IN MEDIA NEL REPARTO DI ONCOLOGIA

ANCONA – Dai cinque ai quindici casi all’anno sui 1400 trattati in media dal reparto di oncologia dell’ospedale regionale a Torrette di Ancona. Ecco l’incidenza del mesotelioma, neoplasia insidiosa quanto rara che ha strappato la vita a Maddalena Gentile, la mamma di 53, che faceva la parrucchiera in via Giordano Bruno ad Ancona. E’ stata disposta l’autopsia per chiarire le cause. Il mesotelioma infatti ha una stretta relazione con l’esposizione all’amianto. Secondo quanto riferisce il professor Stefano Cascinu, direttore della clinica di Oncologia di Torrette, la campagna eternit free dovrebbe portare in corsia un numero sempre minori di casi. Per quanto riguarda i pazienti trattati in generale nel reparto di oncologia, si ravvisa un aumento annuo di circa il 10%, attribuibile però a ingressi anche da fuori regione per tecniche sperimentali e chirurgiche dell’unità di Ancona. Nota stonata: la mancanza finora di un registro regionale dei tumori, approvato con una legge solo recentemente.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response