IL PASSETTO COLPITO DA “ATTILA”, LE FERITE DEL MALTEMPO

ANCONA – Anche il Passetto, cuore di Ancona, è stato colpito da Attila: il ciclone di aria artica, infatti, sta abbandonando la nostra regione, ma lascia dietro di sé le prove del suo passaggio. La spiaggia si è ulteriormente accorciata, con onde che arrivano a ridosso delle scalette del monumento; numerosi i detriti trasporti dalle mareggiate, compresi rifiuti ingombranti che si accumulano come una discarica sotto l’ascensore. Nella pineta, inoltre, un paio di alberi divelti dal vento hanno richiesto un intervento di salvaguardia, necessario per la sicurezza di cose e persone. Ma Attila ha portato con sé anche la neve: l’inverno ormai alle porte, infatti, ha fatto chiudere per uno o due giorni varie scuole nel Montelfeltro, a Fermo e in altri comuni dell’entroterra; solo gli studenti di Sefro, nel maceratese, non torneranno sui banchi prima di lunedì. Dopo i disagi, le Marche stanno lentamente tornando alla normalità. Traffico regolare nel fabrianese, nei pressi di fossato di vico e lungo la Statale 77. Ma c’è chi approfitterà di questa prima ondata di inverno: gli sciatori che si recheranno a Pintura d Bolognola per la prima sciata dell’anno. Per questo weekend, infatti, le temperature si prevedono in leggero aumento e le precipitazioni saranno diffuse; per domenica, inoltre, annunciate nevicate sulle cime appenniniche più alte.

NICOLETTA CANAPA 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response