FABRIANO, CON LA CRISI L’ANELLO PIU’ IMPORTANTE DIVENTA D’ARGENTO

FABRIANO – L’anello simbolo della promessa d’amore per una vita intera diventa d’argento. Succede a Fabriano, culla montana della crisi industriale. I colossi cadono, 3500 persone sono disoccupate e chi ha ancora il coraggio di lanciarsi nell’avventura di costruire una famiglia regala alla futura sposa un anello senza pretese. Via oro e brillanti, resta la ricchezza dell’essenziale dove scarseggia il conto in banca. Lo raccontano in gioielleria, nel centro di Fabriano. Qui c’è un’altra azienda in crisi, quella del commercio. Con seicento buste paga all’attivo, solo nel centro cittadino, si tratta della quinta o sesta azienda di Fabriano, che, come le altre, deve fare i conti con la crisi diffusa in città.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response