DOMENICA NERA: NEL FERMANO MUORE UNA RAGAZZA. AD OSIMO CINQUE FERITI

E’ morta la giovane che è stata travolta da un’auto lungo viale Europa mentre era in moto con il fidanzato. Ha avuto un epilogo drammatico l’incidente di oggi pomeriggio sul lungomare Nord della cittadina rierasca. A perdere la vita è stata una ragazza di Sant’Elpidio a Mare, Chiara Massi, 20 anni, che era in sella ad una moto insieme al fidanzato. Secondo una prima ricostruzione dei fatti pare che la moto stesse ferma sulla linea di mezzeria intenta a girare verso sinistra ad un incrocio che porta alla Statale 16 quando è stata travolta da un’auto che sopraggiungeva da dietro.

A bordo del mezzo tre giovani pakistani, di età tra 23 e 25 anni. La moto è stata colpita violentemente e scaraventata in aria insieme ai due ragazzi. Subito le condizioni della ragazza sono sembrate gravissime.

Sul posto sono arrivati i carabinieri, l’automedica di Porto San Giorgio, due ambulanze della Croce Verde di Porto Sant’Elpidio. E’ stata fatta alzare in volo anche l’eliambulanza dall’ospedale di Torrette di Ancona. All’arrivo dell’eliambulanza le condizioni della giovane sono peggiorate, poco dopo è morta.

Meno gravi invece le condizioni del fidanzato che era davanti, alla guida della moto. Il giovane è stato ricoverato all’ospedale Murri di Fermo.

A Casenuove di Osimo il bilancio di uno schianto avvenuto nei pressi del Palabaldinelli è di cinque feriti. Dalle prime informazioni si tratta di persone disabili che viaggiavano a bordo di un minibus che si è ribaltato. Il ferito più grave è stato trasportato all’ospedale di Torrette di Ancona, gli altri a Jesi. Illeso l’autista del mezzo uscito fuori strada dopo aver urtato un muretto. Sul posto i sanitari del 118 e i carabinieri di Osimo.

A Filottrano ognuno andava per la sua strada, uno sulla sua Golf l’altro in sella a uno scooter, ma il destino ha voluto che si scontrassero. Zio e nipote, entrambi filottranesi, che per altro abitano a diversi chilometri di distanza l’uno dall’altro. Ad avere la peggio è stato lo zio – S.G., 50 anni – che si è fratturato un polso.

Leave a Response