TASSI DA CAPOGIRO, ARRESTATI “INSOSPETTABILI” USURAI

ANCONA – In un caso avevano prestato 5000 euro e dopo appena una settimana avevano preteso 3000 euro, solo d’interessi. Tassi da capogiro, fino al 3000%, con i quali prendere per il collo piccoli imprenditori o privati. Il vasto giro di usura, scoperto dalla Guardia di Finanza di Ancona, era gestito da due insospettabili, un pensionato ultrasettantenne di Jesi, la mente e la forza economica, e dal genero dello stesso, un operaio di Filottrano, che si prestava per la manovalanza, procacciando persone in difficoltà economiche e andando a riscuotere le rate. Le Fiamme gialle attraverso sopralluoghi, pedinamenti, indagini tecniche e riprese degli incontri, nella zona tra Jesi, Osimo e Filottrano, sono risaliti a 27 operazioni di prestito a tasso usuraio per un valore complessivo di circa 484 mila euro.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response