LA NUOVA ANCONA NEL SEGNO DELLA DISCONTINUITA’

ANCONA – L’Ancona di Gentilini prima e Favo poi non c’è più. Non soltanto perché la stagione scorsa è ormai archiviata in un fascicolo nero, come il bilancio finale. Ma soprattutto perché nessuno dei biancorossi dovrebbe essere riconfermato dal ds Marcaccio per la nuova rosa da affidare a mister Cornacchini. Né Borrelli, né Cavallaro. Neppure Ruffini. Almeno per tutti e tre a oggi queste sono le impressioni.

Leave a Response