EDILIZIA, IL SETTORE IN CRISI. LA MOBILITAZIONE DEI SINDACATI

ANCONA – 10mila posti di lavoro persi, 2000 aziende chiuse, -31,2% di operai, -26,6% di imprese, -34,1 di ore lavorate, un utilizzo della Cig aumentato del 190,85%. Una caduta libera quella dell’edilizia, secondo Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, che coinvolge tutto il settore, dalla produzione di nuove abitazioni (-64,2%) all’edilizia non residenziale privata (-31,6%) alle opere pubbliche (-42,9%).Unica nota positiva, la tenuta della riqualificazione degli immobili (+12,6% dei livelli produttivi).

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response