TRAGEDIA DI CIVITANOVA LETTERA DI CORDOGLIO DELLA FORNERO. PER I PARENTI UNA BEFFA

Ha scritto di aver atteso che le acque si calmassero. Forse avrebbe fatto meglio ad attendere ancora, visto l’effetto provocato sui destinatari. A un mese dal triplice suicidio di Romeo Dionisi, di sua moglie Anna Maria Sopranzi e del fratello di lei, Giuseppe, legato alla crisi economica, arriva la lettera di condoglianze dell’ex ministro del Lavoro, Elsa Fornero. La lettera getta ancora di più nello sconforto le famiglie Dionisi e Sopranzi. «Se la Fornero avesse consentito a mio fratello di avere la pensione quando gli spettava, non credo si sarebbero ammazzati» dice Gianna Dionisi, la sorella gemella di Romeo, a cui la lettera dell’ex ministro è indirizzata. L’ex ministro Elsa Fornero dice di aver aspettato che «passasse il clamore e il frastuono che si sono creati intorno a una vicenda umana drammatica e al contempo dignitosa come quella vissuta dai suoi familiari e da lei. La prego di voler accettare la mia sincera partecipazione al suo dolore, la perdita di un fratello è di per sé una sofferenza profonda, che risulta gravata dalle circostanze in cui questa perdita si è verificata».

Leave a Response