IL DRAMMA DELLA CRISI, PROTESTE AI FUNERALI DI CIVITANOVA “OMICIDIO DI STATO”

Quando nella Chiesa di San Pietro e Paolo di Civitanova Marche sono arrivati i feretri dei tre anziani morti suicidi si sono levate grida dalla folla presente: ”Questo e’ un omicidio di Stato”, ”Omicidio della politica”, ”Ladri”, ”Vergogna” e ”Neanche gli animali sono trattati cosi”’. In chiesa c’e’ anche una corona di fiori di Giorgio Napolitano. La presidente della Camera Laura Boldrini questa mattina è stata contestata a Civitanova Marche e da quanto si apprende non ha partecipato alla funzione religiosa. Boldrini ha incontrato il sindaco di Civitanova Corvatta e poi ha visto i parenti delle tre vittime ”Bisogna dare piu’ misure di protezione sociale in un momento in cui la crisi e’ pesante”, ha detto il presidente della Camera. Una ”tragedia che ha sconvolto il Paese”, ha osservato Boldrini, per la quale la sfida delle istituzioni e’ ”dare risposte ai bisogni concreti”. Romeo Dionisi, 62 anni, muratore e Anna Maria Sopranzi, 68 anni, artigiana in pensione, si sono impiccati nella notte tra giovedì e venerdì. Sconvolto dalla tragedia il fratello di lei, Giuseppe, si è gettato in acqua dal molo peschereccio di Civitanova e nonostante i soccorsi, non ce l’ha fatta. A far scattare la molla del suicidio una cartella esattoriale e il pignoramento di una vecchia Panda. Il dramma della crisi nella tragedia di Civitanova sta facendo il giro del mondo.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response